Lo stress riempie il mondo intorno a noi, è inevitabile. Ma non è incontrollabile. Quando si cerca un modo per combattere i fattori di stress quotidiani, la meditazione è un punto di partenza salutare ed economico. È ancora trascurato anche se i suoi benefici sono stati studiati in Occidente almeno dagli anni ’70. La meditazione non solo riduce lo stress, ma, se eseguita regolarmente, è molto positiva per la salute generale. Ci sono molti modi per praticare la meditazione. Anche se esistono tecniche diverse, il risultato finale è più o meno lo stesso; riduzione dello stress, migliore concentrazione mentale, miglioramento dell’umore, miglioramento della routine del sonno e miglioramento della funzione cognitiva.

Riduzione dello stress

Sebbene sia risaputo che lo stress non è salutare, pochi conoscono il vero danno che lo stress prolungato può causare. Livelli elevati di stress portano ad un aumento del cortisolo, che può portare a ipertensione , disturbi del sonno, obesità , affaticamento mentale o fisico, malattie cardiache, aumento del rischio di diabete e altro ancora. La meditazione regolare riduce lo stress e, con esso, gli effetti negativi dello stress. La meditazione è stata anche in grado di aiutare a regolare i disturbi legati allo stress come la sindrome dell’intestino irritabile e lo stress post-traumatico.

Aiuta con l’ansia

Con una riduzione dello stress, c’è naturalmente una contemporanea riduzione dell’ansia. Proprio come ridurre lo stress, ridurre l’ansia ha numerosi benefici fisiologici e psicologici. Per le persone che convivono con malattie legate all’ansia come paranoie, paure o attacchi di panico, la meditazione offre benefici significativi. Se combinato con un’attività fisica regolare o con la meditazione fisica come lo yoga, la diminuzione dell’ansia può essere enorme.

Migliora la consapevolezza di sé

Un principio fondamentale di tutte le pratiche meditative è ascoltare te stesso. Quando si diventa più sintonizzati e centrati, la teoria è che una persona può crescere nella versione migliore di se stessa. Quando si ascolta se stessi, una persona è in grado di affrontare problemi personali e combattere i pensieri negativi. Meditando regolarmente e diventando consapevoli di ciò che sta accadendo internamente, il controllo dei pensieri negativi diventa più facile. Un cambiamento positivo nell’atteggiamento mentale può anche migliorare le relazioni con gli altri.

Maggiore concentrazione

Proprio come il sollevamento pesi costruisce i muscoli, la pratica regolare della meditazione rafforza il cervello. La meditazione può portare a una nitidezza generale quando si completano le attività a portata di mano. La meditazione migliora anche la capacità di attenzione e la memoria. Alcune ipotesi ipotizzano addirittura che la pratica della meditazione possa invertire i modelli mentali negativi. Poiché la meditazione riduce naturalmente le preoccupazioni, diventa più facile concentrarsi sulle cose che contano.

La meditazione combatte la perdita di memoria

Sebbene una certa perdita di memoria con l’avanzare dell’età sia naturale, la meditazione può aiutare a ridurre la perdita di memoria. Gran parte del declino della memoria correlato all’età può derivare da una mancanza di cure preventive. Rafforzando la mente e migliorando la concentrazione, il sonno e lo stress generale, la perdita di memoria può essere limitata con la meditazione. È stato dimostrato che il sonno disturbato quando invecchiamo è un fattore di rischio per lo sviluppo di Alzheimer.

I benefici del pensiero profondo meditativo vanno ben oltre il mentale quando si tratta di dormire. La mente e il corpo sono completamente connessi. Migliorare la funzione mentale porta a miglioramenti fisici.Un problema comune a molte persone che soffrono di insonnia è spesso un effetto collaterale di una mente piena di pensieri fuggitivi. Una mente più calma porta a meno questo tipo di pensiero. Il vantaggio aggiuntivo del pensiero profondo è che porta a un corpo più rilassato. La meditazione combinata con il rilassamento può portare a dormire meglio.

La meditazione può anche essere collegata al modo in cui percepiamo il dolore. Il dolore è spesso una funzione della percezione della mente di ciò che sta provando il corpo fisico. Controllare la mente attraverso la meditazione può aiutare a combattere gli effetti collaterali negativi che accompagnano il dolore fisico. Molti professionisti del sollievo dal dolore, come gli specialisti in cure palliative e gli ospizi, stanno iniziando a vedere i benefici dell’inclusione / combinazione della meditazione nel trattamento, il che può essere particolarmente utile per coloro che soffrono di dolore di lunga durata. Coloro che padroneggiano la meditazione possono ottenere una parvenza di controllo sugli effetti mentali negativi del dolore cronico.

Praticare regolarmente la meditazione ha benefici che si estendono a ogni parte della mente e del corpo.

La relazione tra una mente più concentrata e benefici fisici, mentali ed emotivi è difficile da negare. Il pensiero profondo porta a una vita quotidiana più calma e a una mente e un corpo più finemente sintonizzati. La parte migliore di tutto questo è che anche per i principianti, la meditazione regolare porta a risultati quasi immediati.

Scritto da Max Gottlieb per Senior Planning . Senior Planning è un’agenzia di assistenza agli anziani, dedicata ad aiutare gli anziani a richiedere i sussidi ea trovare le cure di cui hanno bisogno.

READ  Semplici modi per evitare l'acne

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here