I migliori fitness tracker

Se ci tieni al tuo benessere fisico. Vai in palestra e stai pensando di monitorare tutti i tuoi progressi. Potresti prendere in considerazione l’acquisto di un fitness tracker, un dispositivo intelligente. Il miglior fitness tracker che può aiutarti anche se non sei un guru della ginnastica e stai cercando. Un modo per ritrovare o mantenere la tua forma fisica. O anche se vuoi semplicemente tenere sotto controllo i parametri fondamentali della tua salute.

Le funzioni presenti nei migliori fitness tracker. Estremamente vario e non limitato solo all’analisi degli sport. Attività svolte durante le loro giornate. Molti modelli lo hanno. Ad esempio, un sensore di frequenza cardiaca che funziona 24 ore al giorno. Un contapassi con allegato il calcolo delle calorie bruciate. E non ci sono pochi modelli che. Usa algoritmi specifici per monitorare il sonno per migliorare le loro abitudini notturne.

In altre parole. Fitness tracker ottimi compagni da indossare o portare con sé. Tutto il giorno con gli scopi più diversi. Anche se non sei il più diligente degli atleti. E se stavi cercando il miglior fitness tracker. Ma non sai da che parte andare. Non aver paura. Sono qui per questo, in questa guida. Ti darò una serie di preziosi consigli per capire. Come orientarsi nella scelta del miglior fitness tracker. E ti farò una selezione dei migliori modelli. Disponibile in tutte le fasce di prezzo.

Come scegliere un miglior fitness tracker

Supponi di non riuscire a trovare la tua strada nella scelta del tuo prossimo fitness tracker. Posso capire. Ci sono molti modelli in commercio. Principalmente cinese e molto economico. Quella promessa di fare più o meno le stesse cose. Tra i cardiofrequenzimetri. Conteggio dei passi e analisi dei dati. Non so più su chi fare affidamento. Ma qui ti mostrerò come scegliere un fitness tracker. Quello adatto alle tue esigenze di atleta. O un semplice utente alla ricerca del benessere personale. Ecco una serie di suggerimenti utili.

Miglior fitness tracker: smart band o smartwatch?

Supponiamo che tu non sappia se scegliere tra una smart band o uno smartwatch. E non ne conosci i vantaggi: un tipo di fitness tracker rispetto all’altro. Spiegherò brevemente le differenze.

Uno smartwatch fitness è l’equivalente di un orologio con funzionalità Smart, cioè connesso a Internet o ad un altro dispositivo da cui trae la possibilità di accedere a informazioni avanzate. Solitamente, nonostante le loro dimensioni, gli smartwatch hanno un’autonomia di pochi giorni (a volte arrivano a malapena la sera) e sono più affidabili nell’analisi delle attività sportive.

Non li consiglio, tuttavia, per il monitoraggio del sonno. La sera caricavano spesso. E spesso potresti perdere dati essenziali se stai cercando un dispositivo da polso generico. Come lavare i cuscini che servono anche per la gestione delle notifiche (ed eventuale risposta), per la riproduzione di foto, o per la navigazione via GPS, lo smartwatch è senza dubbio migliore. Tutto ciò, però, pesa molto sulla durata della batteria.

Gli smartband fitness, d’altra parte, sono l’equivalente dei braccialetti intelligenti. Si collegano anche a uno smartphone esterno per la connettività online, ma, grazie a display più piccoli e qualità, spesso offrono una durata della batteria molto più lunga.

Non è possibile riprodurre foto o immagini su questi dispositivi, anche se gli ultimi modelli hanno pannelli a colori, ma offrono un’autonomia che può superare le due settimane. Grazie a questa funzionalità, gli ottimi fitness tracker sia di giorno che di notte: se sei interessato a tenere traccia delle tue abitudini notturne, ti consiglio questa particolare tipologia di fitness tracker. Inoltre, anche le smart band possono riprodurre le notifiche dello smartphone abbinato, anche se offrono molte meno possibilità di interazione e gestione delle stesse.

Schermo

Un display è quasi sempre presente all’interno di uno smartwatch, ma lo stesso non è corretto sulle smart band. Tuttavia, è difficile non trovare un pannello integrato per visualizzare l’ora, la data o persino le notifiche in arrivo sullo smartphone associato nei modelli più moderni.

Sulle smart band i display solitamente sono molto piccoli, monocromatici oa colori, mentre sugli smartwatch hanno solitamente una diagonale più significativa del pollice (a volte la dimensione del display di uno smartwatch o di una smart band indicata anche in millimetri), e con quadranti di diverse forme: alcuni hanno un quadrante quadrato, come l’Apple Watch, altri hanno un quadrante circolare, come un orologio classico.

La risoluzione del pannello indica il numero di pixel presenti in esso. A parità di diagonale è possibile stabilire la definizione (cioè quanti pixel sono presenti in una determinata area) se la risoluzione è di 320 × 320 pixel, si indica una definizione ragionevolmente alta di 320 pixel sul lato piatto e altri 320 pixel sul lato verticale. Se il pannello è circolare, invece, è chiaro che entrambi i numeri rappresentano il diametro del display. Gli smartwatch e gli smartband più moderni possono quasi sempre controllare al tocco, grazie all’implementazione di pannelli touch-screen.

Rapporto di contrasto migliore

I fitness tracker utilizzano spesso display OLED, poiché sono più efficienti dal punto di vista energetico degli LCD (cristalli liquidi) e più luminosi pur avendo la possibilità di disattivare i pixel neri per offrire un rapporto di contrasto migliore e una resa perfetta al buio. In passato, una tecnologia utilizzata su alcuni modelli di fitness tracker era la tecnologia e-Paper, che consentiva una visibilità ottimale alla luce del sole (anche migliore degli OLED), consumando energia solo in un cambio di stato (ad esempio, passando da uno schermo all’altro) . Altro).

Hai mai sentito parlare invece di display sempre attivi? Questa caratteristica indica la possibilità di mantenere sempre attiva la raccolta, anche quando lo smartphone non la utilizza. Solitamente, quando questa funzione non è presente, il display si spegne per risparmiare energia, accendendosi solo con un tap o con il gesto del braccio che ha fatto guardare l’ora. Tuttavia, se presente, il pannello rimane acceso in modalità risparmio energetico quando non viene utilizzato, mentre si attiva in tutte le sue funzioni quando esegui il gesto che ti ho appena descritto.

Cinturino: miglior fitness tracker

Fortunatamente, i cinturini di un fitness tracker possono essere sostituiti nella stragrande maggioranza dei casi, sia se acquisti uno smartwatch sia se scegli uno smart band. In quest’ultimo caso sei quasi sempre costretto a scegliere cinturini dedicati per il modello di bracciale specifico. Allo stesso tempo, gli smartwatch spesso utilizzano standard compatibili tra più modelli, indicati dalla larghezza della cintura. In presenza di un sistema di aggancio proprietario, come avviene su Apple Watch, è comunque necessario scegliere cinturini specifici per quel modello.

Spesso alcuni fitness tracker vengono venduti con cinturini di taglia non universale indicati con le lettere dell’alfabeto S, M o L, che, rispettivamente, definiscono le misure Small, Medium o Large. In questo caso, prova a trovare la taglia più adatta alla misura del tuo polso.

Autonomia: miglior fitness tracker

Come avrai già capito, l’autonomia è uno dei parametri fondamentali del tuo fitness tracker poiché stabilisce inesorabilmente le funzioni che puoi utilizzare. Solitamente i produttori indicano (quasi sempre in modo molto ottimistico) la durata della batteria in giorni nell’elenco delle caratteristiche di ciascun modello, mentre le specifiche tecniche dell’indicatore della batteria in milliampere ore (mAh).

Tuttavia, i dati di targa di uno smartwatch o di uno smart band non sono sempre adeguati. Nell’utilizzo di un fitness tracker molte variabili contribuiscono a stabilire giorno dopo giorno la sua autonomia. Ad esempio la larghezza di un display, la funzionalità always-on, o l’utilizzo del modulo GPS sacrifica molta autonomia: in modalità GPS, qualsiasi fitness tracker può, infatti, durare solo poche ore, salvo modelli specifici per attività sportive che hanno una vita molto lunga.

Resistenza all’acqua: miglior fitness tracker

Se pratichi sport all’aria aperta o anche attività in piscina, è imperativo selezionare modelli resistenti all’acqua. Inoltre, i modelli con certificazione IP possono essere utilizzati anche sotto la doccia, anche se i produttori spesso sconsigliano di utilizzarli in mare o in acqua salata. Questi modelli sono spesso caratterizzati dall’analisi delle attività di nuoto e possono essere utilizzati anche in ambienti molto umidi senza correre il rischio di rotture.

Un’altra dicitura che si può trovare sui modelli che possono essere utilizzati sott’acqua è 3 ATM o 5 ATM: la prima suggerisce la possibilità di utilizzare il fitness tracker a profondità di 30 metri, la seconda fino a 50 metri, ovviamente in entrambi i casi entro certi limiti di tempo.

Sistemi operativi: miglior fitness tracker

Molti orologi, soprattutto quelli legati al mondo dello sport, utilizzano un sistema operativo proprietario, così come quasi tutte le smart band in circolazione. In questo caso ti consigliamo di leggere le funzioni disponibili e, soprattutto, gli smartphone compatibili per l’accoppiamento (tra iPhone e modelli con Android) e quali parti possono utilizzare una volta accoppiati. Ad esempio, alcuni modelli potrebbero leggere le notifiche di alcuni smartphone ma potrebbero rispondere solo ad alcuni modelli specifici.

  • Apple watchOS : non ha bisogno di grandi presentazioni. Il sistema operativo di Apple Watch è fatto su misura per iPhone (in teoria può essere associato anche ad Android, ma in minima parte). È noto che offre la migliore esperienza utente sugli smartwatch, ma è necessario disporre di uno smartphone Apple per sfruttarlo appieno.
  • Google Wear OS – è il sistema operativo di Google per smartwatch che dà il meglio di sé se abbinato a uno smartphone Android. Tuttavia, funziona con iPhone, anche se alcune funzioni non sono supportate in quest’ultimo caso.
  • Sistema operativo Samsung Tizen: il sistema Samsung è un incrocio tra l’approccio di Apple e quello di Google. Sebbene possa essere utilizzato in combinazione con qualsiasi dispositivo Android e anche con un iPhone, dà il meglio di sé se abbinato a uno smartphone della serie Galaxy.
  • Fitbit OS : uno dei giocatori più importanti nel settore dei fitness tracker è Fitbit, ora acquisito da Google. I modelli dell’azienda americana si avvalgono di un sistema operativo proprietario in grado di sincronizzarsi sia con l’iPhone, seppur con alcune limitazioni nella gestione delle notifiche che con i dispositivi Android.

Funzioni fitness

Passiamo ora alle funzioni di fitness di un fitness tracker, che sono le più importanti. Nonostante sia molto comodo leggere le notifiche su uno smartwatch o su un braccialetto smart, è chiaro che un dispositivo di questo tipo deve essere principalmente affidabile nella lettura dei dati raccolti quotidianamente e deve dare consigli utili per migliorare la propria salute e il benessere personale . . Ciò è possibile grazie ad una serie di sensori, come accelerometri, cardiofrequenzimetri o giroscopi, integrati al loro interno.

Pedometro e analisi dell’attività

Il conteggio dei passi, chiamato anche funzione contapassi, funziona grazie all’utilizzo di un accelerometro digitale presente nel fitness tracker. Permette di tenere traccia dei passi compiuti ogni giorno, e un software dedicato sullo smartphone salva tutta la cronologia, creando statistiche giornaliere, settimanali e mensili per offrire una mappa dei progressi compiuti.

Grazie ai dati raccolti, l’app compatibile su smartphone può analizzare le attività svolte e creare una statistica sempre aggiornata nel tempo con uno storico completo di tutti gli obiettivi raggiunti, giorno dopo giorno. Inoltre, le app dei modelli più evoluti implementano una sorta di personal trainer in grado di dare consigli basati sugli stessi dati per migliorare le condizioni di salute e le prestazioni sportive nelle attività preferite.

Alcuni modelli (ormai praticamente tutti) mostrano anche dati come la distanza percorsa, il conteggio dei piani e, unendo tutti i dati – anche quelli delle attività sportive svolte – è possibile monitorare anche la stima delle calorie bruciate.

Cardiofrequenzimetro

Il cardiofrequenzimetro è un sensore in grado di analizzare il battito cardiaco di chi lo indossa, spesso durante il giorno. Il monitoraggio di questi dati può essere utile durante le attività sportive per mantenere costante la frequenza cardiaca e scoprire eventuali problemi cardiaci durante la giornata. L’analisi effettuata da un fitness tracker non è affidabile al 100%, quindi prima di allarmarsi è sempre bene consultare un medico referente.

Alcuni modelli di fascia alta implementano anche l’elettrocardiogramma, una funzione che utilizza sensori integrati per valutare la frequenza e l’intensità degli impulsi elettrici prodotti dal battito cardiaco. Se si verificano aritmie cardiache potenzialmente pericolose, il fitness tracker può avvisare l’utente, e anche in questo caso si consiglia di consultare un medico esperto.

Supporto GPS

Come accennato nelle ultime righe di questa guida, il modulo GPS è una delle funzioni di consumo energetico più costose. Tuttavia, è anche tra i più utili se pratichi sport all’aria aperta, come la corsa o il ciclismo.

Permette di tracciare il percorso intrapreso durante gli allenamenti outdoor e, nei modelli di smartwatch più evoluti, può essere utilizzato in modalità navigazione satellitare per scoprire come raggiungere la propria destinazione.

Altre funzioni di fitness

I migliori fitness tracker possono avere tonnellate di funzioni relative al fitness e tonnellate di funzioni per lo stile di vita. Nei modelli pensati per gli atleti c’è la possibilità di collegare un cardiofrequenzimetro, che permette un’analisi del battito cardiaco spesso più affidabile e precisa. Al contrario, in altri modelli, è supportato il riconoscimento automatico dell’attività sportiva. Questa funzione consente di abilitare un tipo specifico di “tracciamento” una volta iniziato un particolare esercizio (come corsa, ciclismo, nuoto, trekking, ecc.).

Ti ho già parlato del monitoraggio del sonno, che ti permette di analizzare le tue abitudini quotidiane e controllare al risveglio, i dati sul sonno leggero, profondo e REM. Inoltre, questa funzione offre consigli su quando andare a letto per migliorare la qualità del sonno notturno e il benessere generale dell’utente.

Tra le funzioni utili, principalmente per lo sportivo, c’è il cronometro, il timer e la possibilità di cambiare quadrante e scegliere le informazioni da tenere sempre visibili sullo schermo.

Quale fitness tracker acquistare

Ora sono sicuro che sei pronto per scegliere quale fitness tracker acquistare. Di seguito vi propongo tutti i modelli che ritengo più validi al momento, suddivisi in fitness tracker economici, di fascia media e di fascia alta.

Miglior fitness tracker economico

Xiaomi Mi Band 5 (smartband)

Se non sei un atleta e non desideri dati estremamente precisi, non ha senso spendere una fortuna per il tuo fitness tracker. Un modello economico che consiglio, validissimo come compagno di tutti i giorni, è il famoso Xiaomi Mi Band 5. Un cinturino smart con touch-screen a colori AMOLED da 1,1 pollici, autonomia di 14 giorni, e un peso di 10 grammi (cinturino escluso ). Se comodo bracciale, da utilizzare anche di notte, con supporto per frequenza cardiaca, conteggio passi, distanza percorsa e diverse funzionalità, come sveglia, cronometro, timer e meteo. Questo è impermeabile

per un massimo di 5 sportelli automatici e supporta la ricezione di notifiche. Può essere accoppiato con smartphone Android e iPhone tramite Bluetooth 5.0.

Honor Band 5 (smart band)

Un altro modello economico e molto apprezzato su Amazon è l’Honor Band 5. Questa smart band ha un AMOLED da 0,95 pollici. Il touch-screen visualizza e integra numerose funzionalità. Come il monitoraggio del sonno e il monitoraggio di varie attività fisiche. Il miglior tablet per bambini con tecnologia Green 3.5 , consente di monitorare la frequenza cardiaca in tempo reale e di emettere avvisi quando supera o scende ai livelli normali. Offre anche suggerimenti per condurre una vita sana. E fornisce oltre 200 consigli per migliorare il sonno. È impermeabile fino a 5 bancomat. In confronto, la batteria garantisce un’autonomia fino a 20 giorni.

Huawei Band 4 Pro Smart (smartband)

Huawei Band 4 Pro Smart è una smart band economica. Con GPS integrato (disponibile anche in una versione più economica senza GPS). Ideato per lo sportivo dilettante che vuole seguire i suoi percorsi durante la corsa. In bicicletta o all’aria aperta in generale. Tra le funzioni fitness. Abbiamo resistenza ai liquidi fino a 5 ATM (quindi può essere indossato tranquillamente in piscina). Un personal trainer tramite un’app dedicata e supporto per la corsa. Vogatore in bicicletta e attività di nuoto. Il display è un touch-screen a colori AMOLED da 0,95 pollici. Facilmente leggibile anche sotto una forte luce solare. Monitora la tua frequenza cardiaca. Ti avvisa quando il tuo limite di battito cardiaco supera. E può anche misurare il livello di saturazione di ossigeno nel sangue (SpO2).

Garmin Vivofit 4 (smartwatch)

Garmin è una delle società. Questo è stato molto apprezzato negli ultimi anni sul campo. Tra i fitness tracker e Garmin Vivofit, 4 è una smart band. Adatto a tutti gli sportivi. Tra le funzioni fitness che mette a disposizione di chi lo indossa, abbiamo un contapassi, il calcolo della distanza percorsa, le calorie bruciate e gli obiettivi giornalieri. È inoltre dotato della tecnologia Garmin Move IQ 2.0 in grado di riconoscere automaticamente l’attività svolta. È impermeabile fino a 5 ATM e un display a colori sempre attivo da 0,7 pollici. Si collega agli smartphone Android e iPhone tramite Bluetooth.

Fitbit Inspire 2 (smartband)

Fitbit Inspire 2 è uno dei modelli più economici del produttore americano ed è consigliato a chi si avvicina al fitness a un livello a metà tra amatoriale e professionista. Abbiamo un piccolo display touch-screen, cardiofrequenzimetro, contapassi, conteggio della distanza, stima del consumo di calorie e monitoraggio del sonno. Secondo i dati di Fitbit, raggiunge i dieci giorni di autonomia e, grazie alla sua impermeabilità fino a 5 ATM, può essere utilizzato sia in piscina che sotto la doccia.

Il miglior fitness tracker di fascia media

Fitbit Charge 4 (smart band)

Fitbit Charge 4 è il nuovo modello di cinturini intelligenti della famiglia Charge di Fitbit. Tra le sue caratteristiche peculiari, abbiamo la resistenza ai liquidi fino a 5 ATM, l’analisi automatica di 15 attività sportive (tra cui nuoto, corsa, ciclismo, yoga, ecc.) E il monitoraggio del cuore. Grazie all’autonomia di circa una settimana, può essere utilizzato anche per analizzare il sonno notturno. È compatibile sia con iPhone che con Android e, complessivamente, può analizzare i risultati di 15 diversi tipi di attività fisica.

Huawei Watch Fit (smartwatch)

Huawei Watch Fit è un ottimo fitness tracker di fascia media: utilizza un pannello touch-screen AMOLED sempre attivo da 1,64 pollici a 326 PPI. Ha la saturazione di ossigeno e il monitoraggio della frequenza cardiaca e può rilevare prontamente se i battiti cardiaci superano i valori medi. Integra un sensore GPS, è impermeabile fino a 5 ATM e dispone di 96 modalità di allenamento, comprese 12 sessioni di allenamento rapido con video animati e 44 dimostrazioni di movimento standard. La batteria ha un’autonomia di 10 giorni ed è presente il supporto per la ricarica rapida.

Amazfit GTS di Xiaomi (smartwatch)

L’Amazfit GTS di Xiaomi è un orologio fitness dotato di un pannello touch-screen AMOLED da 1,65 pollici con densità di pixel 326 PPI. È impermeabile fino a 5 sportelli automatici e ha diverse funzionalità, come monitoraggio del sonno, sveglia, allarmi sedentari, guida alla respirazione, contapassi e molti altri. Inoltre, troviamo 12 modalità sportive che funzionano meglio con il modulo GPS integrato. La batteria è da 210 mAh. Grazie ad un sistema di ottimizzazione dei consumi energetici e dei componenti del sistema, può offrire un’autonomia fino a 14 giorni, che può aumentare sensibilmente (circa 45 giorni) se si utilizza lo smartwatch. in modalità orologio di base

Garmin Forerunner 45 (smartwatch)

Torniamo a Garmin, questa volta con uno smartwatch. Il Garmin Forerunner 45 è un modello pensato per chi ama principalmente la corsa. Tuttavia, ha anche diverse modalità di fitness in generale e altre attività sportive, come andare in bicicletta e camminare. L’autonomia dichiarata dal produttore è di sette giorni o 13 ore se si utilizza continuamente il modulo GPS integrato. Il display è a colori e può essere utilizzato per ricevere le notifiche dello smartphone e gestire la riproduzione musicale. Ha un cardiofrequenzimetro e ti consente di monitorare i tuoi passi quotidiani, la distanza percorsa, le calorie bruciate e persino il sonno.

Garmin Vivoactive 3 (smartwatch)

Il Garmin Vivoactive 3 è uno smartwatch meno specifico rispetto ai modelli della famiglia Forerunner, progettato più per gli amanti del fitness che per i runner. Dispone di un ampio display touch-screen a colori (1,6 pollici) di forma circolare. C’è anche il GPS e abbiamo anche NFC per effettuare pagamenti contactless (con tecnologia Garmin Pay). Tra le funzioni legate al fitness troviamo varie attività sportive che possono essere analizzate, analizzare lo stato di forma con i livelli di stress e molto altro ancora. Inoltre, su questo modello, possono arrivare notifiche dalle app installate sullo smartphone connesso.

Huawei Watch GT 2 (smartwatch)

Il Watch GT 2 è un altro fitness tracker prodotto da Huawei. Questo modello monta un display AMOLED da 1,39 pollici con risoluzione 454 × 454 pixel con sensibilità al tocco ad alta precisione e integra un doppio sistema di geolocalizzazione (GPS e GLONASS) in grado di rilevare un numero più significativo di satelliti e aumentare così la precisione della geolocalizzazione. Per quanto riguarda le funzionalità fitness, troviamo 15 modalità di allenamento e numerosi corsi preinstallati dedicati a chi desidera una formazione professionale. È resistente all’acqua, consente il monitoraggio del sonno e la misurazione della saturazione di ossigeno e integra un sistema TruRelax per il monitoraggio della pressione sanguigna. Si connette al tuo smartphone tramite Bluetooth e ti permette di effettuare telefonate senza alzare il telefono.

Honor Watch GS Pro (smartwatch)

HONOR Watch GS Pro ha un display AMOLED da 1,39 pollici ed è dotato di un cinturino traspirante, adatto a polsi con una circonferenza di 14-21 cm. In questo modello troviamo un doppio sistema di geolocalizzazione (GPS e GLONASS), oltre 100 modalità di allenamento e funzioni per il monitoraggio del sonno, della forma fisica e della frequenza cardiaca. Lo smartwatch pensato per chi pratica attività estreme: dispone di 14 certificazioni di tipo militare per resistere a condizioni estreme. L’autonomia dichiarata dal produttore è di 25 giorni o 100 ore con GPS attivo.

Il miglior fitness tracker di fascia alta

Garmin Forerunner 245 Miglior fitness tracker (smartwatch)

Un altro modello per gli appassionati di corsa, uno dei più consigliati dal produttore. Garmin Forerunner 245 è dotato di un ampio quadrante circolare a colori da 1,2 pollici, è resistente all’acqua fino a 5 ATM e può tenere traccia di tutte le statistiche sulle prestazioni, come la qualità della corsa e dell’allenamento. Inoltre, la funzione Garmin Coach ti consente di avere un piano di allenamento guidato. Durata della batteria di circa 7 ore con GPS attivo e 7-8 giorni senza GPS. Inoltre, integra diversi sensori per monitorare la frequenza cardiaca e la saturazione di ossigeno nel sangue.

Ticwatch Pro 3 Miglior fitness tracker (smartwatch)

Il Ticwatch Pro 3 è il modello più alto della gamma family e offre un ottimo rapporto qualità prezzo. Utilizza il sistema operativo Wear OS con Google Play Store e, di conseguenza, è possibile installare app. La batteria da 577 mAh offre un’autonomia operativa di 3 giorni con l’utilizzo quotidiano ma, attivando la modalità “Essential” con funzioni fitness, arriva fino a 45 giorni. C’è il cardiofrequenzimetro, il GPS e persino un modulo NFC, mentre il display è un AMOLED da 1,4 pollici. Inoltre, ha un microfono integrato che gli consente di accettare comandi vocali.

Garmin Vivoactive 4S Miglior Fitness Tracker

Garmin Vivoactive 4S modello di orologio fitness (e non solo), pensato per l’amante del benessere generale. Offre all’utente diversi modi per monitorare la propria salute, come l’analisi della respirazione, dello stress, del sonno e della frequenza cardiaca. Inoltre, ci sono anche funzioni per monitorare il tuo livello di idratazione e il ciclo mestruale. Supporta anche app di streaming come Spotify. Ha profili preimpostati per 20 sport con istruzioni: direttamente al polso e un modulo GPS. L’autonomia in condizioni di utilizzo regolare è di otto giorni ma diventa di 6 ore se si utilizza il GPS.

Garmin Instinct Miglior Fitness Tracker (smartwatch)

Supponiamo che tu stia cercando un modello che. Adatto anche per le attività più estreme. Allora consiglio il Garmin Instinct . Il design di questo smartwatch è conforme allo standard militare USA810 per la termica. Resistenza agli urti e all’acqua. Inoltre, ha un triplo sistema di geolocalizzazione (GPS, GLONASS e Galileo) e integra un altimetro barometrico, una bussola elettronica a tre assi e un termometro. Per quanto riguarda le funzioni di fitness, invece, abbiamo un monitoraggio completo, con tracciamento di passi, piani di scale, minuti settimanali di attività intensa, rilevamento dello stress, monitoraggio del sonno e avvisi di frequenza cardiaca anomala. La batteria garantisce un’autonomia di 14 giorni in modalità smartwatch, fino a 16 ore in modalità GPS e fino a 40 ore in modalità di risparmio energetico UltraTrac.

Samsung Galaxy Watch3 (smartwatch)

Il Samsung Galaxy Watch3 è uno smartwatch di fascia alta adatto a tutte le occasioni. Infatti. È dotato di un cinturino in pelle (è disponibile anche un modello con cinturino in titanio) e di una cassa in acciaio. Quest’ultimo è disponibile nelle misure da 41 mm e 45 mm, rendendolo quasi identico a un orologio “normale”. Nonostante questo. Si propone inoltre come un ottimo fitness tracker. Dal momento che può misurare la frequenza cardiaca. Rileva battiti irregolari e monitora anche l’ossigenazione del sangue. Permette di monitorare l’attività fisica in 40 diversi sport. Può inoltre rilevare automaticamente eventuali cadute con la possibilità di inviare la posizione ai contatti di emergenza. È dotato di connettività Bluetooth e tecnologia NFC. La batteria è da 247 mAh e garantisce un’autonomia fino a 43 ore.

Apple Watch (smartwatch)

Lo smartwatch più famoso sul mercato, Apple Watch , è anche un ottimo fitness tracker. Sebbene sia un modello con funzionalità generiche, il dispositivo Apple mira a migliorare le condizioni di salute e benessere di chi lo indossa. Esistono diversi modelli sul mercato. Apple Watch Series 6 è il più recente ed è migliorato. Rapporto schermo / fotogramma rispetto ai primi modelli della famiglia. Ha un display retina OLED LTPO sempre attivo e le funzionalità di salute e benessere più avanzate di sempre. Infatti. Può misurare i livelli di ossigeno nel sangue. Fai un ECG dal polso. Avvisa se la frequenza cardiaca è superiore o inferiore a. Media o se il ritmo è irregolare e anche misurato.

In ogni momento. Il battito cardiaco. Inoltre, Apple Watch SE è uno smartwatch di recente produzione. Che integra un display retina OLED LTPO con frequenza cardiaca. E funzioni di monitoraggio della frequenza cardiaca. Entrambi i modelli sono disponibili in diverse versioni, con altoparlanti da 40 mm o 44 mm. E presentazioni con 759-977 mm² di superficie. Modelli solo con GPS o anche con GPS + Cellulare tramite eSIM (l’unico operatore italiano compatibile è Vodafone). Oltre a questi. Troviamo ufficialmente anche Apple Watch Series 3 sul mercato. Viene proposto nelle versioni da 38 e 42 mm con superfici di 563-740 mm². Ma è ancora possibile trovare offerte ragionevoli su Apple Watch Series 5 e Apple Watch Series 4.

Tutti gli Apple Watch utilizzano watchOS e possono essere accoppiati solo con iPhone. Ma i modelli cellulari sono ancora indipendenti dallo smartphone (ma possono comunque ricevere notifiche se collegati). Le migliori app per l’apprendimento delle lingue . Inoltre, tutti i modelli possono contare passi, distanza percorsa. Stima le calorie bruciate e puoi gestire le chiamate in arrivo sullo smartphone. Il cinturino è sostituibile con versioni dedicate. Hanno progettato specificamente per l’Apple Watch. Sia Apple originale che di terze parti. E la selezione è davvero vasta.

Garmin Fenix ​​6 (smartwatch)

Venduto in custodie da 42 mm, 47 mm e 51 mm, il Garmin Fenix ​​6 è disponibile in diverse versioni. Ed è il fitness tracker più avanzato che puoi indossare al polso. Le versioni “Sapphire” utilizzano un vetro zaffiro più resistente. Allo stesso tempo, gli altri fanno uso di un Gorilla Glass DX ancora eccellente. Tutti i modelli di questa famiglia hanno un cardiofrequenzimetro con funzione PulseOx. Utile per acclimatarsi all’altitudine o per monitorare l’apnea notturna. Che può misurare il livello di saturazione di ossigeno nel sangue. Non perdere il GPS, e sono anche la possibilità. Per visualizzare le mappe delle piste da sci con impianti più che precaricati. Poi abbiamo modalità di corsa e ciclismo avanzate: supporto per le notifiche intelligenti. E per i pagamenti, c’è NFC e supporto per Garmin Pay.

READ  Best‌ ‌Running‌ Shoes‌ ‌

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here